Malattia e guarigione

2014 luglio 3
by Abaldo

Dal punto di vista mentale-psicologico, la malattia è sostanzialmente un “errore” che commettiamo verso noi stessi o verso gli altri. Spesso è frutto di un atteggiamento mentale sbagliato. E finchè si persevera nell’errore e non si impara a riconoscerlo, i problemi continueranno ad essere presenti nella nostra vita e ad ingrandirsi.
Facciamo un esempio: se abbiamo un disturbo alla tiroide probabilmente potremmo essere persone con delle difficoltà di comunicazione.
Potrebbe significare che non diciamo quello che vorremmo profondamente dire. Oppure, al contrario, parliamo troppo senza mai tacere, inondando l’altro con mille parole ripetitive che non servono. L’equilibrio è ciò che mantiene in salute e nel benessere.
Prendere farmaci serve per equilibrare i valori della tiroide, ed ad un certo livello può andare pure bene, ma probabilmente procedendo in tal modo si lascia inascoltato il motivo del nostro problema alla tiroide: un motivo Psicologico (di comunicazione).
Assistiamo quindi ad un caso di guarigione “parziale” e solo sul piano materiale. Manca cioè l’aspetto di consapevolezza di sé, che da solo risolverebbe il problema all’origine ( cambiando strategia di comunicazione o a volte semplicemente parlandone con l’interessato)
Dobbiamo quindi divenire consapevoli del fatto che, nonostante il problema sia tenuto compensato dalla terapia farmacologica, il problema psicologico (interiore, la comunicazione) che è della “persona” continuerà così ad andare avanti e a creargli nel futuro, ancor più, disagio nelle relazioni.
Alessandro Baldassarri, Psicologo

No comments yet

Leave a Reply

Note: You can use basic XHTML in your comments. Your email address will never be published.

Subscribe to this comment feed via RSS